domenica 4 gennaio 2009

Mia figlia



Ormai è da un po' di settimane che Agata ci sorride e ci "parla", le sue vocette sono sempre più numerose e ora modifica le intonazioni proprio come se volesse dare ai suoni degli specifici significati. Anche stamattina lo stava facendo, qui nella culla accanto a me che trascrivo interviste per la tesi.. e guardandola e ascoltandola mi sono trovata sopraffatta dall'emozione, con le lacrime che silenziose mi rigavano le guance.. non è solo l'amore che provo per lei, è la meraviglia, è l'incanto di fronte ad un'individualità che emerge.. e al fatto che quell'individualità è mia figlia...

2 commenti:

Massy ha detto...

...lei già parla, una lingua che noi non conosciamo o no ricordiamo, ma parla!!!

MOLLY ha detto...

Cara Didi, Agata ha uno sguardo così vispo nonostante la mini taglia che mi sa tra qualche anno ti occherà metterle il guinzaglio cara mia!!!