lunedì 9 marzo 2009

Il giudice


Oggi siamo andati tutti e tre dal Giudice Onorario per aggiornare la nostra situazione. Alla domanda "cosa intendete fare?", io e il marito abbiamo fatto un perfetto coretto "vogliamo andare avanti".. ma no, non sembra essere la risposta giusta per il GO. Così comincia a sparare una serie di "ma ci avete pensato bene, avete riflettuto sulle conseguenze, sapete i bimbi adottati portano problemi, sono deprivati, possono essere aggressivi e se questa aggressività la rivolgessero anche a Didina?" e via così, con una serie di frasi terroristiche volte a farci rinunciare, più che riflettere.. o almeno questa è stata la mia impressione. Non pago, visto anche che io non mi smuovevo, è arrivato a dire che il vincolo di primogenitura è per "legge"!!! Per fortuna io conosco bene la situazione, mi sono informata benissimo e posso citare pure una sentenza della cassazione in proposito, ma non lo faccio.. mi tengo qualche cartuccia per la prossima volta, a fine aprile. Ci invita a riflettere in questo periodo, a pensare alle conseguenze per nostra figlia, a capire che sarebbe brutto per l'altro vedere l'accudimento di Didina, che ancora richiede tante cure!!! Mah? preferisco sospendere i commenti, perchè mi vengono in mente solo parolacce e anche se scrivo a distanza di 5 giorni, ancora mi prende una rabbia!!!
Dico solo questo: in letteratura (che io conosco davvero bene, visto che faccio ricerca sull' adozione e ho studiato approfonditamente la teoria dell'attaccamento) la presenza di fratelli/sorelle nel nucleo familiare è fattore di protezione rispetto all'adozione... significa che facilita e NON ostacola la riuscita dell'adozione. Capitoooooo????????

P.S.: si nota, sì, il disegno sulla maglietta di Agata???? quando si dice il destino...




3 commenti:

ba ha detto...

Il giudice non ha scampo...capitolerà! E se gli abbracci di Me e Mu sono un esempio dei problemi della violenza e delle difficoltà di cui parla...beh, spero che il fratellino della piccola arrivi il prima possibile!

Franz ha detto...

Quando mi capita di leggere storie di ordinario degrado come quella che state vivendo, mi sembra di essere finito dentro "La storia infinita", dove è il Nulla a mangiarsi progressivamente tutta la realtà.
Coraggio: penso che ne abbiate tanto, e che la spunterete.
Un saluto.

Annabell ha detto...

d'accordissimo con Franz...nessun giudice avrà scampo!!
Baci